naturali

NATURALE? VEGETALE? CHIMICO?
Un argomento tanto dibattuto e realmente poco compreso.

I prodotti “Impronte Naturali” nascono da una lunga esperienza di cosmesi rivolta a pelli sensibili. Con i suggerimenti di autorevoli veterinari e ricercatori abbiamo messo a punto una linea di prodotti per animali che vuol essere un punto di partenza e non un punto di arrivo.

UN PUNTO DI PARTENZA importante nel trattamento di ittiosi e desquamazioni della cute laddove oggi non esisteva nulla di simile: una alternativa a farmaci e prodotti molto più invasivi e tossici.

LA PRODUZIONE rispetta tutte le normative vigenti per garantire una produzione sicura e stabile seguendo le procedure GMP che assicurano un controllo di qualità in ogni fase della lavorazione; le materie prime vengono attentamente selezionate ed acquistate da fornitori certificati e sul prodotto finito sono eseguiti controlli di qualità prima dell’immissione in commercio.

LE MATERIE PRIME utilizzate sono per la maggior parte vegetali o di origine vegetale: oli vegetali, burri, oli essenziali, estratti di erbe e vitamine scelte per la loro funzionalità e dosati in modo attento ed opportuno. Inizialmente ci eravamo posti il dubbio se profumare o no i detergenti ed in futuro inseriremo probabilmente una linea parfum free, perché non possiamo negare che a noi umani piace che il nostro cane esca dalla toeletta profumato e col pelo morbido. Per ottenere questo risultato non possiamo eliminare fragranze e condizionanti. Ci siamo quindi concentrati sulla qualità: le fragranze sono state scelte tra quelle gradite all’olfatto dei nostri animali e dosati in modo da non infastidire né la loro cute né il loro olfatto ma, nello stesso tempo, offrire agli utilizzatori umani il risultato migliore possibile.

LE FRAGRANZE in alcuni casi sono oli essenziali puri distillati a vapore al 100% e certificati per uso alimentare, in altri, sono fragranze più complesse ma ricavate sempre da oli essenziali con un procedimento di sintesi in laboratorio.

TUTTE LE NOTE PROFUMATE UTILIZZATE sono certificate IFRA (International Fragrance Association), che limita le percentuali di profumo od olio essenziale inseribili in formula in base all’utilizzo del prodotto finale: noi abbiamo scelto di rispettare i limiti imposti per i prodotti per bambini (essendo la loro cute la più sensibile),certi che questo indice sia il migliore anche per rispettare la cute dei nostri animali.

Oggi sappiamo che per legge, dal 2005, tutti i test sugli animali sono vietati (sia sulle materie prime che sui prodotti cosmetici finiti) e di questo siamo ovviamente molto felici. Per garantire l’innocuità e la sicurezza delle nostre formule, oltre ad analisi in vitro di vario tipo sono stati effettuati test dermatologici non invasivi su umani ovvero patch test su umani volontari (applicazione del prodotto sulla pelle tramite un cerottino a contatto per 48 ore nelle diluzioni indicate a seconda delle modalità d’uso, ovvero se il prodotto è da risciacquo o meno ecc…ecc…). ALTRO ARGOMENTO MOLTO DIBATTUTO RIGUARDA I CONSERVANTI: noi abbiamo scelto, per il momento, di utilizzare i conservanti più idonei per garantire purezza microbiologica stabile nel tempo e l’assenza di patogeni pericolosi per la salute dei nostri animali e degli operatori professionali.

L’uso di conservanti non conservanti è un nostro obiettivo che raggiungeremo ma in sicurezza ovvero quando i challenge test (*) ci daranno risultati certi. Per il momento i conservanti disponibili sul mercato non garantiscono ai nostri prodotti questa purezza o risultano irritanti sulla cute più dei conservanti tradizionali.(*) I challenge sono analisi di laboratorio eseguite sui cosmetici per verificare la resistenza agli attacchi di batteri ,muffe e lieviti ). Non vogliamo correre il rischio di trasferire patogeni attraverso la cute lesionata, le mucose e gli occhi ai nostri animali e a chiunque venga a contatto con loro: non solo gli operatori professionali ma anche gli amici dei nostri animali, compresi i bambini che sono molto più facilmente attaccabili da funghi o batteri quali ad es salmonella,candida, pseudomonas ecc..ecc…

I CONSERVANTI vengono utilizzati non solo rispettando sempre i limiti legislativi ma nelle percentuali minime per ottenere questo risultato e quindi, dove possibile, anche al di sotto dei limiti legislativi.

IL NATURALE A TUTTI COSTI NON È MAI PRIVO DI RISCHI E CONSEGUENZE COLLATERALI.

A questo proposito pensiamo ad esempio all’uso di antiparassitari veterinari: non sono certo né vegetali né privi di tossicità per l’ambiente eppure li utilizziamo per salvaguardare la vita dei nostri animali. C’è quindi un compromesso tra costi e benefici che dobbiamo sempre valutare.

Oggi più che mai c’è una ricerca spasmodica al vegetale e per questo la formulazione e la produzione dei nostri prodotti l’abbiamo affidata ad una tra le prime aziende, leader nel settore della fitocosmesi, che già più di vent’anni fa, ha sostituito le sostanze chimiche, oggi ancora in uso, con altre vegetali meno inquinanti e meno sensibilizzanti.

MA OCCORRE FARE CHIAREZZA SUL CONCETTO DI VEGETALE E SICURO.
Prendiamo ad esempio l’olio essenziale di limone che viene ricavato distillando a vapore il frutto del limone senza l’uso di alcun solvente chimico. Inci è: citrus limonum fruit oil che possiamo senz’altro considerare vegetale al 100%.

Ma l’olio essenziale di limone contiene decine e decine di sostanze tra cui ad esempio LIMONENE che è uno dei tanti cosiddetti ALLERGENI che gli oli essenziali e i profumi contengono DA SEMPRE e che solo dal 2005 vengono indicati in etichetta (prima della Direttiva Europea del 2005 infatti non era obbligatorio menzionarli in etichetta). Quindi l’olio essenziale, che è quanto di più puro possiamo trovare nell’ambito degli estratti vegetali, è buono o cattivo?

Come sempre è la competenza che fa la differenza: È LA QUANTITÀ E LA QUALITÀ DELL’OLIO ESSENZIALE UTILIZZATO CHE DETERMINA LA SICUREZZA DEL PRODOTTO. L’olio essenziale puro è tossico per ingestione e dannoso per l’ambiente ma utilizzato alla percentuale giusta, frutto di conoscenza, studio ed esperienza, non solo è innocuo ma anche molto efficace. Anche la cicuta è una pianta ma se si sbaglia la dose diventa un veleno mortale!

OGGI UN COSMETICO VEGETALE AL 100% NON ESISTE ANCORA o se esiste deve necessariamente essere fabbricato con materie prime sterili, in un ambiente sterile, confezionato in monodose in contenitori sterili ed avere una breve scadenza. Una riflessione su come si ottiene un laboratorio sterile e contenitori sterili è d’obbligo: con l’utilizzo di grandi quantità di sostanze altamente inquinanti e tossiche sia per l’ambiente che per i lavoratori (sali quaternari di ammonio, raggi gamma ecc..)

Noi abbiamo scelto di lavorare in ambiente pulito e sicuro ma non sterile ed utilizzare nei nostri prodotti conservanti sicuri in piccolissime percentuali (da 0,05 % a 0,4 % max a seconda del tipo di sostanza) consapevoli e certi di aver scelto il male minore ma nello stesso tempo IMPEGNATI OGNI GIORNO NELLA RICERCA DI NUOVI INGREDIENTI E FORMULE SEMPRE PIÙ NATURALI, MA SICURE.

Ne è una dimostrazione il fatto che la prima produzione di balsamo conteneva un conservante che è stato già sostituito nella seconda produzione con uno molto più delicato, bio ed eco compatibile rispetto al precedente.

Possiamo definire le nostre formule fitocosmetiche, alcune con un tenore di estratti vegetali più alto di altre. La scelta è possibile proprio attraverso l’etichetta in INCI che abbiamo deciso di adottare (cosa questa non scontata) poiché, per i prodotti destinati agli animali, non è obbligatorio indicare tutte le sostanze contenute né tanto meno utilizzare il linguaggio INCI.

Abbiamo preferito la trasparenza e la tutela sia per gli utilizzatori professionali che per i consumatori umani.

IMPRONTE NATURALI SAS & KATIA GENNARI
(responsabile ricerca e sviluppo con esperienza ventennale nella produzione di fitocosmetici).